Menu
Menu
2014

2014 (5)

ICP MUSIC WORKSHOP

ICP MUSIC WORKSHOP

L'Instant Composers Pool Orchestra sarà tra i protagonisti del Talos Festival, che andrà in scena a Ruvo di Puglia, in provincia di Bari, dal 4 al 14 settembre. La manifestazione, ideata e diretta dal trombettista Pino Minafra, dedicata al tema della Banda, ospiterà il collettivo olandese, una delle compagini più longeve e apprezzate a livello internazionale, che proporrà un concerto e un workshop per entrare nel modo dell'orchestra e dell’improvvisazione libera.

Gli incontri si terranno presso l’ex Convento dei Domenicani (giovedì 11 settembre dalle ore 16 alle ore 18, venerdì 12 dalle 10 alle 13, sabato 13 dalle 10 alle 13) e si concluderanno con un concerto finale con tutti gli allievi, sabato 13 alle ore 18.
Le iscrizioni (gratuite ma che non comprendono gli strumenti per corso e concerto) sono aperte sino al 10 settembre (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Leggi tutto...

Ogun

Focus sulla storica etichetta inglese con Häzel Miller, Louis Moholo, Roberto Ottaviano e Riccardo Bergerone

La Ogun Records è una etichetta discografica indipendente britannica fondata a Londra nel 1974 dai coniugi Hazel Miller e Harry Miller e dall'ingegnere del suono Keith Beal. A partire dagli anni settanta, ha pubblicato i dischi di un gruppo di musicisti di avant-garde jazz e free-jazz che facevano riferimento ai Brotherhood of Breath e ai Blue Notes del sudafricano Chris McGregor, tra i quali Elton Dean, Keith Tippett ed Harry Beckett. Buona parte della musica di questi artisti si è concentrata nel fondere i ritmi del jazz con le atmosfere della musica africana. L'etichetta ha preso il nome da Ogun, divinità della mitologia Yoruba dell'Africa Occidentale. La Ogun si rivelò di fondamentale importanza per la diffusione del connubio tra la musica africana, il free-jazz americano ed il jazz britannico, che ravvivò l'allora stagnante atmosfera del jazz d'oltremanica. Il primo disco ad essere pubblicato fu nel 1974 Live at Willisau, un concerto dal vivo in Svizzera dei Brotherhood of Breath. All'inizio vennero pubblicati solo album di sudafricani e britannici, in seguito anchelavori di musicisti europei graditi da Miller e compagni. Dopo la morte di Harry Miller in un incidente automobilistico nel 1983, l'attività della Ogun è proseguita grazie a Häzel Miller (compagna di Harry e unica depositrice dello spirito iniziale della Ogun), con la riproposizione dei vecchi album, la pubblicazione di registrazioni inedite come pure di nuovi progetti vicini allo spirito dell’etichetta.

Domenica 14 settembre – ore 10.30
Ex Convento dei Domenicani

Leggi tutto...

Musica e Territorio

Mostra fotografica a cura di Rocco Lamparelli

Rocco Lamparelli è un fotografo freelance. Nato a Ruvo di Puglia nel 1952, a diciotto anni si trasferisce nel nord Italia e inizia la sua attività lavorativa come tecnico. Nel 1982 vince un concorso pubblico nel settore dei trasporti. Nel frattempo si avvicina all’arte fotografica collaborando con alcune associazioni culturali (come “Piemonte Europa”) e in seguito con alcune riviste e siti. I suoi obiettivi preferiti sono i paesaggi, i personaggi famosi (con una speciale attenzione alle loroparticolarità) e le riprese subacquee. Sedotto da scenari sottomarini indimenticabili rafforza le sue capacità e si specializza sempre più con apparecchiature all’avanguardia. Attualmente collabora con diversi giornali online (“Newsfood”, “Lo Stradone”, “Apulia Magazine”, “Citta Domani”, “Passalaparola”), continuando a mantenere  sempre viva la sua passione per l’arte fotografica in modo da offrirenei suoi lavori prodotti di altissima qualità.

Domenica 7 settembre – ore 18.00
Ex Convento dei Domenicani

Leggi tutto...

Focus su Misha Mengelberg

Proiezione del film "Misha Enzovoort" di Cherry Duyns

Il regista Cherry Duyns, in questo documentario, segue il pianista e compositore Misha Mengelberg, un’icona del jazz europeo, nel suo ultimo tour estero con la Instant Composers Pool. Il fondatore della band è stato costretto ad abbandonare il palco a causa di una malattia mentale degenerativa. Per Mengelberg, fare musica è naturale come respirare, ma ora che il suo cervello ha dichiarato guerra, si pone la questione di quanto tempo possa continuare a suonare con l'ensemble. Il fatto che Mengelberg sia ancora sul palco con la band, nonostante la sua malattia, si sposa perfettamente con la sua convinzione estetica che tutti possono partecipare. Dopotutto ilcompositore ama la confusione e la follia. Nei suoi momenti lucidi, Mengelberg ha ancora forti opinioni circa altri compositori, come John Cage ("bella musica antagonista") e Chopin ("spettacolarmente noioso e irritante"). In un momento ludico usa il suo bastone da passeggio per suonare il pianoforte, ma sorge inevitabilmente la domanda se l'ensemble potrà andare avanti senza il suo perno. Il Talos Festival omaggia questa straordinaria esperienza musicale che continua, nonostante tutto, e il suo fondatore.

Venerdì 12 settembre – ore 18.00
Ex Convento dei Domenicani

Leggi tutto...

Francesca Patella e la ICP

Mostra fotografica sulla Instant Composers Pool Orchestra

Classe 1969, bolognese di nascita, Amsterdammer di adozione. Parte per l’Olanda/Paesi Bassi nell'autunno 1993 con borsa di studio Erasmus per scrivere la tesi di laurea DAMS sul famigerato Bimhuis, palco per la musica improvvisata e jazz d'avventura che dal 1974 funge da catalizzatore per incontri musicali rivelatisi di vitale importanza per lo sviluppo di una musica libera Europea. Galeotta fu una cassetta, ascoltata in una serata Bassesfere, collettivo di musicisti provenienti da tutta Italia uniti dall'interesse per la musica di ricerca, nato a Bologna nel '93. Al mattino seguivano i corsi di armonia e storia della musica DAMS e di sera si trovavano per suonare, discutere, ascoltare le scoperte musicali più improbabili. Per Francesca ventenne, la folgorazione fu "Regeneration" con Roswel Rudd, Steve Lacy, Misha Mengelberg, Kent Carter, Han Bennink e musica di Herbie Nichols e Thelonius Monk. La brecciasfondava una porta aperta e la passione per queste musiche è rimasto il filo rosso dei venti anni successivi, in cui Francesca fotografa assiduamente lascena olandese e internazionale di passaggio ad Amsterdam, lavora per sei anni come assistente di Susanna von Canon manager di Instant Composers Pool (e in quegli anni anche del Willem Breuker Kollektief e Trio Clusone), per poi entrare nel 2000 a far parte dello staff Bimhuis come redattore immagine e curatore delle mostre. Per il suo libro New Dutch Jazz Swing lo scrittore americano Kevin Whithead ha voluto le sue foto, "in parte perché mi sembrava appropriato scegliere un altro straniero per illustrare la scena olandese, ma soprattutto per la sua capacità di cogliere con l'immagine lo spirito del musicista".

Inaugurazione Giovedì 11 settembre – ore 18.00
Ex Convento dei Domenicani

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
ruvodipuglia
Comune di Ruvo di Puglia
regione-puglia-stemma
Regione Puglia
partner
Ass. Terra Gialla Menhir Doc Conservatorio di Bari
in collaborazione con
ForumGiovani RuvoSolidale pro loco Ruvo di Puglia Teatro Ruvo di Puglia CapaGrossa Blog Associazione Volontari carabinieri SER Ruvo
con il sostegno di
Itel Itel Tipografia De biase Crifo Hotel Pineta TalosViaggi Camera di Commercio Bari Confcommercio OrchSinfCittMetropolitana Parco nazionale Alta Murgia
partner
Ass. Terra Gialla Menhir Doc Conservatorio di Bari
in collaborazione con
ForumGiovani RuvoSolidale pro loco Ruvo di Puglia Teatro Ruvo di Puglia CapaGrossa Blog Associazione Volontari carabinieri SER Ruvo
con il sostegno di
Itel Itel Tipografia De biase Crifo Hotel Pineta TalosViaggi Camera di Commercio Bari Confcommercio OrchSinfCittMetropolitana Parco nazionale Alta Murgia
Media partner
logo1